polietilene espanso

Rossini Marco, produzione guarnizioni ed articoli tecnici industriali

rossini guarnizioni

Ti Trovi in: home page >> guarnizioni in polietilene espanso

Le guarnizioni in polietilene espanso sono un poliammide di buone caratteritiche meccaniche a bassissimi costi per utilizzo in carpenteria e nel settore automobilistico. Trova inoltre applicazione nei vari settori di assemblaggio ove non richiesta una resistenza alle alte temperature; hanno anche un largo utilizzo nel settore elettrodomestico.


ENTRA NEL SITO

Il polietilene espanso è stato sintetizzato per la prima volta accidentalmente dal chimico tedesco Hans von Pechmann nel 1898, mentre riscaldava del diazometano. I suoi colleghi Eugen Bamberger e Friedrich Tschirner analizzarono la sostanza bianca simile a cera sulle pareti del contenitore e scoprirono che conteneva delle lunghe catene di -CH2-, decisero di chiamare questa sostanza polimetilene.

La prima sintesi industriale fu scoperta (ancora accidentalmente) da Eric Fawcett e Reginald Gibson alla ICI Chemicals nel 1933. Il polietilene si era formato applicando una pressione di diverse centinaia di atmosfere su un contenitore contenente etilene e benzaldeide, anche stavolta notarono un materiale simile a cera sulle pareti del contenitore. La reazione era stata tuttavia innescata da tracce di ossigeno contenute nel contenitore e non fu possibile replicarla con successo fino al 1935, quando un altro chimico ICI, Michael Perrin, sviluppò una sintesi industriale riproducibile per la sintesi del polietilene a bassa densità (LDPE). La prima tonnellata di materiale dimostrò che questo aveva qualità impareggiabili come isolante elettrico, e nell'agosto del 1939 iniziò la produzione industriale, che fu interamente assorbita dalle necessità belliche (in particolare nelle tecniche collegate al radar). Finita la guerra il polietilene rischiò di scomparire dai prodotti della ICI, ma i risultati delle ricerche su possibili nuove applicazioni dimostrarono che il polietilene era un materiale assai più versatile di quanto si fosse pensato.

Il seguente traguardo raggiunto nella sintesi dell'etilene è stato lo sviluppo di numerosi tipi di catalizzatori che hanno permesso la sintesi dell'etilene a temperature e pressioni più blande. Il primo di questi catalizzatori era basato sul biossido di cromo, fu scoperto nel 1951 da Robert Banks e John Hogan alla Phillips Petroleum. Nel 1953, il chimico tedesco Karl Ziegler sviluppò un sistema catalitico basato su alogenuri di titanio e composti organici dell'alluminio che lavoravano a condizioni ancora più blande dei catalizzatori Phillips. Questi ultimi, tuttavia, erano meno costosi e più facilmente maneggiabili, entrambi i sistemi vennero quindi usati nella sintesi industriale per la produzione di HDPE.

La catalisi di tipo Phillips ebbe inizialmente problemi nella sintesi di HDPE di qualità uniforme portando gli impianti che la utilizzavano a riempire i loro magazzini di prodotto fuori specifica. Il collasso finanziaro fu evitato nel 1957, quando la diffusione di un giocattolo consistente in un tubo circolare di polietilene colorato, l'hula hoop, prese piede negli Stati Uniti.

Un terzo sistema catalitico, basato sui metalloceni, fu scoperto nel 1976 in Germania da Walter Kaminsky e Hansjörg Sinn. Le catalisi a metalloceni e quella Ziegler hanno entrambe dimostrato un ottima flessibilità nella sintesi di miscele di etene e alfa olefine gettando le basi della vasta gamma di tipi di polietilene esistenti . Alcune di queste resine, come la fibra Dyneema, hanno iniziato a rimpiazzare materiali come il kevlar per le applicazioni dove sono richieste eccellenti proprietà meccaniche di resistenza a trazione.

produzione guarnizioni polietilene espanso

come applicare i nostri prodotti

guarnizioni in politene

vendita guarnizioni all'ingrosso

 

La nostra azienda, produttrice di guarnizioni in polietilene espanso ed articoli tecnici, operante sul mercato nazionale ed europeo da quasi trent' anni, con ottimi risultati. Il nostro lavoro consiste nel soddisfare ogni singola azienda qualunque sia il suo problema di tenuta di calore, liquido o gas, per la produzione o la manutenzione. Oltre a produrre molti dei prodotti standard siamo in grado di fornire i particolari a campione oppure a disegno.

trova guarnizioni in politene
trova guarnizioni
guarnizioni spirometalliche
applicazioni delle guarnizioni
taglio guarnizioni
taglio guarnizioni
guarnizioni di tutti i tipi
guarnizioni di tutti i tipi
 

 

LINK CORRELATI

guarnizioni in ptfe guarnizioni in ptfe guarnizioni in spugna guarnizioni in gomma guarnizioni in nylon guarnizioni spirometalliche guarnizioni in grafite armata guarnizioni per filtri guarnizioni piane guarnizioni in fibra di carbonio guarnizioni in sughero guarnizioni metalloplastiche

in rete trovi anche:

home page - chi siamo - prodotti - contatti - mappa sito -

  Copyright Rossini Marco  - Indicizzazione by WebCreationPosizionamento nei motori di ricerca